Contatore di Cantiere.


Questa cosa l’ha fatta Lui, diamogliene atto.

Quando si tratta di scartoffie io taccio, glisso, di tanto in tanto nomino la questione per mettergli un po’ di ansia e poi Lui, consapevole del fatto che perderà tempo e pazienza, si attiva.

C’è da aprire l’utenza per il contatore di cantiere, ci dicono dall’azienda che sta costruendo la nostra casa in legno, perché il 15 gennaio arriva il legno e bisogna essere operativi.
Così Lui prende in mano la situazione e al secondo tentativo, di domenica pomeriggio, risolve quasi tutto.
Ecco come si apre un contatore di cantiere per l’energia elettrica con Enel in provincia di Padova:

per prima cosa bisogna chiamare il numero verde 800 600 800 ad un orario bizzarro, per trovare i centralinisti sfaccendati e bendisposti. Lui è stato fortunato: domenica pomeriggio dopo Natale, centralinisti gentili (probabilmente un po’ assopiti dalla digestione dei vari cenoni) che gli hanno detto che non c’è problema, la procedura si può fare con semplicità senza recarsi allo sportello.

Per poco non mi sveniva.

 Gli hanno chiesto: il numero di un contratto Enel nei pressi del cantiere, la potenza di cui si vuole disporre, nel nostro caso 30 Kw, e la durata della fornitura, nel nostro caso 6 mesi, e un indirizzo mail a cui spedire i moduli da compilare.

Con tutti i dati alla mano il gentile centralinista ha comunicato a Lui che la somma da pagare, in anticipo, è di 1.188,00 euro, millecentoottantotto. Solo perché un omino venga ad allacciare la corrente.

Per poco non mi ri-sveniva.

In un paio di minuti la modulistica è arrivata, Lui l’ha stampata e compilata e ha tentato di fare un bonifico ma niente da fare, i 1.188,00 euro si possono pagare solo con bollettino postale prestampato presso un qualsiasi ufficio postale. E la tracciabilità dei pagamenti? Tutte chiacchiere. Lunedì mattina è andato in banca a prelevare in contanti l’intera somma per poi portarla in posta e pagare il bollettino.

E poi al tabacchino del paese a faxare i moduli compilati: 8 pagine, 6,00 euro.

Entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione del fax con la modulistica compilata e ricevuta di pagamento, i tecnici Enel verranno ad allacciare il nostro nuovo contatore di cantiere, poi dovremo solo pagare le bollette… e capire se sia possibile trasformare il contatore di cantiere in utenza domestica, per risparmiare il costo di un nuovo allacciamento.

 Intanto abbiamo risparmiato tempo e pazienza, evitando di recarci allo sportello almeno un paio di volte e abbiamo testato quanto gratificante sia risolvere tutto quasi senza muoverci da casa.

Poi c’è la questione dei milleduecento euro, ma sarebbe stato molto più fastidioso pagarli dopo aver perso una giornata in coda allo sportello.

Per chi ha notato che ho cominciato a parlare al plurale, anche se la questione l’ha risolta Lui, la spiegazione sta nella necessità del suddetto Lui di condividere le proprie fatiche.

Per quest’anno le spese sono finite!

 Buon 2014! Per noi significherà Casa!
angolodeltetto
About me

Gianna, Blogger e una grande passione per il design.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Credenza sospesa.
April 10, 2015
Primi arredi su misura.
March 09, 2015
Bagni di casa Mia. Part I.
February 18, 2015
Pavimento in cemento. Lucidato.
January 22, 2015
Pavimento in rovere massello.
January 12, 2015
Pareti che profumano di legno.
November 05, 2014
Sistemazioni esterne.
October 30, 2014
La mia casa è nuda.
August 07, 2014
Finestre di casa mia.
July 31, 2014

1 Comments

ray ban aviator sunglasses
Reply 1 novembre 2015

Saved as a favorite, I really like your blog!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *