Must have Ikea.


Negli ultimi dieci anni ho cambiato casa quattro volte e non mi sono mai risparmiata in entusiasmo nel far modifiche e migliorie.
Si sa che per i giovani che non hanno la possibilità o la volontà di fare acquisti impegnativi Ikea è la soluzione esteticamente migliore, ma non sempre con pochi soldi si riescono a fare grandi affari.

Di Ikea mi piace tanto la mission. Dare la possibilità alla maggior parte delle persone di avere una casa accogliente, bella e funzionale. Quello che non mi piace è il consumismo che si lega a questo: costa tutto sufficientemente poco da riempire carrelli di oggetti superflui, complice magari una domenica piovosa.
Io stessa ho comprato un trita cipolle manuale, neppure mezza cipolla, manco tritata bene.

Ecco una piccola lista di prodotti Ikea che troveranno posto nella nuova casa e che nel tempo ho scoperto essere delle ottime scelte con un rapporto qualità prezzo eccezionale.

Qualche giorno fa ho scritto di lampade. Ranarp saranno le lampade del nostro tavolo  nel caso in cui il nostro conto in banca non riesca a riprendersi da altre spese e Babbo Natale si riveli un tirchiastro.

E il divano Manstad, anche questo protagonista del mio ultimo domicilio, è un divano letto matrimoniale su cui si può davvero dormire, con vano contenitore dove io mettevo la vaschetta per il bagnetto dei pupi. Avevo rivestito le sedute con del tessuto coloratissimo, così le mie creature potevano spalmarci la marmellata senza far danni e nella nuova casa starà in camera degli ospiti.

Poi c’è la mia Poang, Lui me l’ha regalata per cullarci il pancione e poi se n’è impossessato per le ultime spensierate partite a Fifa 2010 prima dell’arrivo dei gemelli. Il miglior acquisto Ikea in assoluto. Comoda, sfoderabile, bella e assolutamente rilassante. La mia è rossa e avrà un posto speciale nella nuova casa, che il mio cuore l’ha già conquistato.

ikea_poang_red

Per ultimi tre prodotti per bambini: i grembiulini Kladd Prickar, il carrettino primi passi Ekorre, il trenino Lillabo.
I grembiulini sono stati una ventata d’aria fresca: ho scelto di lasciare che i miei figli mangiassero da soli la quantità e qualità di cibo che preferivano fin dall’inizio dello svezzamento. In principio nessun bavaglino era utile a limitare i danni e questi grembiuli ancora oggi permettono ai miei due di gustare zuppe e sughi in piena libertà e al contempo di limitare le lavatrici.
Il “carrettino primi passi” per noi è stato un disastro, entrambi i gemelli cercavano di aggrapparsi cadendoci sopra, sotto, dentro. Da quando camminano bene è invece un ottimo gioco, l’oggetto del desiderio e in giardino va alla grande.

carrellino_primi_passi_ikea

Un pupo seduto dentro e l’altro che spinge, in un periodo in cui spingere e tirare è un’attività amata e stimolante.
Il trenino è a dir poco perfetto, il legno robusto e pesante, i vagoni magnetici e colorati. Inutile puntualizzare su chi si sia alienato nel montare i vari set di binari…
Un bel regalo per i bambini di tutte le età.
Babbo, annota tutto.

angolodeltetto
About me

Gianna, Blogger e una grande passione per il design.

YOU MIGHT ALSO LIKE

Ecologico è bello.
March 03, 2016
Materiali per l’architettura
February 03, 2016
Open Design Italia. I miei vincitori.
June 20, 2015
Primi arredi su misura.
March 09, 2015
Sogni per bambini.
January 13, 2013
Vino buono, lampade e chiodi.
December 29, 2012
Logos, Case in Legno. Must Have.
December 05, 2012
Le lampade di Babbo Natale
November 26, 2012

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *